Prestito Bancoposta

Il Prestito BancoPosta è un prestito personale che qualsiasi filiale di Poste Italiane può concedere alla clientela meritevole, contribuendo in tal modo a soddisfare le esigenze finanziarie da parte dei correntisti della stessa BancoPosta, attraverso la restituzione di quanto concesso all’interno di un piano di ammortamento che può estendersi nel medio o nel lungo periodo.

In realtà, ciò che è comunemente chiamato come Prestito BancoPosta rivela l’esistenza di tre differenti forme tecniche di finanziamento, in grado di soddisfare altrettanti target di clientela principale.

Con il primo dei tre prestiti che costituiscono il “pacchetto” di prodotti BancoPosta, le agenzie del servizio “banco postale” italiano cercano di soddisfare le esigenze della clientela che ricerca un tradizionale finanziamento personale, per importi non eccedenti i 30 mila euro, a tasso di interesse fisso e con pagamento di rate costanti nel tempo.

Il secondo dei tre prestiti è invece un finanziamento veloce, denominato Prontissimo BancoPosta, e in grado di fornire al richiedente meritevole di credito un prestito di massimo 10 mila euro, che può rendere beneficiari anche i non correntisti.

Chiude infine la gamma di finanziamenti BancoPosta il Quinto BancoPosta, una tradizionale cessione del quinto della pensione, che si rivolge pertanto unicamente alla clientela correntista titolare di prestazione pensionistica ricorrente da parte dell’INPS o dell’INPDAP.

Sul sito internet di Poste Italiane, è possibile effettuare alcune simulazioni sulla sostenibilità del finanziamento, ottenendo un preventivo gratuito e disponibile in tempi molto rapidi, che consentirà al cliente o potenziale tale di saggiare le caratteristiche e l’eventuale convenienza della linea di credito.

Il tasso di interesse applicato ai finanziamenti sarà fisso per l’intera durata del piano di ammortamento. In questo modo il correntista di Poste Italiane potrà conoscere con certezza, fin dal momento della stipula del prestito, l’esatto ammontare delle rate che contraddistingueranno il proprio programma di rimborso, senza che questo possa subire delle variazioni legate all’andamento dei mercati finanziari.