Prestito cattivi pagatori

Il prestito per i cattivi pagatori è un finanziamento personale destinato a una particolare categoria di clientela, rappresentata da quelle persone che in passato hanno avuto dei ritardi nei pagamenti delle rate e magari non hanno ancora regolarizzato completamente la propria posizione con i soggetti finanziatori.

Prima di descrivere le forme tecniche di questi finanziamenti, occorre soffermarsi brevemente sulle conseguenze degli inadempimenti nei pagamenti delle rate di prestiti, eventi tali da poter ricondurre il debitore nel recinto dei cattivi pagatori, segnalati negativamente dai sistemi di informazioni creditizie di cui le banche e le finanziarie fanno largo uso per recepire le informazioni sul merito creditizio di un richiedente un prestito personale.

Se il debitore non paga con puntualità le rate di un finanziamento, l’istituto di credito o l’istituto finanziario creditore segnalano i dati dell’inadempimento all’interno di una banca dati nella quale sono registrate tutte le principali informazioni concesse storicamente e nel presente dalla stessa azienda di credito e da tutte le altre società collegate allo stesso sistema di informazione creditizia.

Nel caso in cui il debitore con precedenti problemi nella restituzione di prestiti richieda un nuovo finanziamento, la banca o la finanziaria potrà così notare l’esistenza di tali criticità, e prendere o meno conseguenti provvedimenti circa il rifiuto o l’accettazione con particolari cautele della domanda di prestito.

Il soggetto “cattivo pagatore” sarà pertanto una persona con maggiori difficoltà di accesso al credito. Non è tuttavia escluso che anche costui possa ottenere una linea di credito desiderata, soprattutto se dimostra di aver onorato le rate che hanno provocato la segnalazione negativa, che avverrà a distanza di qualche mese dalla richiesta.

Per lo scarso merito creditizio di questi soggetti, molto spesso le banche e le finanziarie dedicano a costoro dei prodotti finanziaria costituiti da forme tecniche specifiche e ad elevata garanzia, come le cessioni del quinto dello stipendio o della pensione.