Prestito con ipoteca

Il prestito ipotecario è un finanziamento personale che una banca o una società finanziaria concede dietro prestazione di una garanzia di natura reale, nella fattispecie rappresentata comunemente sull’ipoteca su un immobile di proprietà del richiedente, che costituirà in ultima istanza il bene fisico sul quale rivalersi in caso di inadempienza del debitore nel pagametno delle rate.

In altri termini, grazie al prestito con ipoteca il creditore può ottenere la soddisfazione del proprio diritto di credito rivendendo sul mercato il bene sul quale è iscritta la garanzia reale (solitamente di primo grado), diminuendo così il rischio di perdita finanziaria e di pregiudizi conseguente al deterioramento della transazione.

Nel nostro ordinamento, è il Codice Civile ad offrire i primi spunti di riflessione in materia di ipoteca, riferendo che oggetto di tale garanzia reale possano essere solamente i beni immobili (come, ad esempio, le case o altre proprietà anche ad uso non abitativo) e i beni mobili registrati (cioè le navi, le auto, gli aerei, iscritti nei pubblici registri in conformità alle norme di legge).

Ancora, in virtù di quanto sopra appare chiaro che la diversità tra un prestito ipotecario e un prestito non ipotecario (o sprovvisto di garanzie reali o, ancora, chiamato comunemente chirografario) è costituita dalla diversa tipologia della garanzia.

Al fine di sgombrare il campo da possibili dubbi, occorre altresì ribadire che la presenza di una garanzia reale – pur gradita alla banca o alla finanziaria creditrice – non influenzerà il grado di merito creditizio del cliente, bensì rappresenterà solo uno strumento di contenimento dei pregiudizi concomitanti all’insolvenza del debitore.

Di conseguenza, il finanziamento conterrà caratteristiche economiche simili a quelle dei prestiti non ipotecari. La disponibilità del finanziamento potrà pertanto prevedere dei tassi di interesse fissi o variabili a seconda delle preferenze del cliente. La durata dell’operazione si spingerà sull’arco del medio-lungo termine, divenendo il prestito ipotecario utilizzabile principalmente per il compimento di operazioni di natura immobiliare (mutuo).