Prestito per stranieri

Il prestito per stranieri è un finanziamento che gli istituti di credito italiani offrono alla clientela di provenienza estera, comunitaria o extracomunitaria, che si trovi regolarmente all’interno dei confini della penisola per i propri motivi professionali lavorativi, o per ricongiungimento con familiari che già si trovassero nel nostro Paese.

Le persone appartenenti a questa fascia di clienti bancari sono in rapido aumento, così come la richiesta di servizi ad essa relativi: si tratta per lo più di domande su attività elementari, come la disponibilità di un rapporto dove accreditare lo stipendio, dei sistemi transazionali di pagamento e, soprattutto, dei mezzi per trasferire del denaro verso il Paese d’origine.

Oltre a quanto sopra, la richiesta di servizi da parte di cittadini stranieri può essere rivolta anche all’ottenimento di linee di credito di importo più o meno contenuto, utili per soddisfare le esigenze finanziarie personali legate, per esempio, al compimento di studi, o all’avvio di attività professionali, o ancora alle spese personali per la casa.

Nonostante i prestiti per stranieri possano incontrare un mercato praticamente già pronto, l’offerta commerciale delle banche italiane è ancora piuttosto timida, e solo difficilmente in grado di rispondere alle reali esigenze di questa categoria di clienti degli istituti di credito.

Ne consegue che le caratteristiche dei prestiti per stranieri sono relative a condizioni più stringenti sia per ciò che concerne la durata del piano di ammortamento di riferimento, sia per ciò che invece riguarda l’importo massimo concedibile in finanziamento.

Tradizionalmente, l’offerta di prestiti personali per stranieri prevede dei piani di rimborso di entità non superiore ai 24 o 36 mesi, con importi concessi che si limitano all’orbita dei 5 o dei 10 mila euro.

Più vasta sembra invece essere l’offerta commerciale di servizi transazionali a minore rischio di credito, come la disponibilità di carte di credito prepagate, carte bancomat o i servizi di money transfer utili per trasferire verso il Paese d’origine le rimesse di denaro contante.